« Torna all'indice degli Antichi Pittori
Torna all'indice dei Documenti »
« Torna all'Home Page »

Appunti e notizie sul territorio di Arma e Taggia - Antichi Pittori


  Capitolo 1   Capitolo 2   Capitolo 3   Capitolo 4   Capitolo 5
  Capitolo 6   Capitolo 7   Capitolo 8   Capitolo 9   Antichi Pittori

Lorenzo Donato, di Ormea

Viene a buon segno l'occasione di parlare d'un buon artista fin'ora sconosciuto alla storia dell'arte, e cioè del pittore Lorenzo Donato di Ormea, il quale, verso l'anno 1530, dipinse un'ancona per l'Oratorio della SS. Trinità in Taggia.
Il dottor G. Martini, nel suo opuscolo su Taggia dice semplicemente che nell'Oratorio della Trinità si ammira l'ancona dell'altar maggiore, un San Gerolamo, due stazioni della Via Crucis ecc.
La Guida di Taggia del 1906 dice: « L'ancona dell'altare principale rappresentante la SS. Trinità che incorona la Vergine è di un colorito mirabile e di buon autore. Di buon pennello sono pure i quadri che fiancheggiano l'abside, specialmente il San Gerolamo, che vuolsi del Domenichino (Domenico Zampieri di Bologna, vissuto fra il 1581 e il 1641). Taluni ritengono dello stesso autore o almeno della sua scuola gli altri tre quadri rappresentanti l'Ecce Homo e due stazioni della Via Crucis, cioè l'incontro delle pie donne, e la deposizione dalla Croce ».
Il quadro rappresentante la Conquista delle Ceneri di San Giovanni Battista fatta dai Genovesi a Mira, vien attribuito, a Guido Reni (1575-1642).
L'ancona dell'altar maggiore, eseguita dal suddetto Lorenzo Donato, fu nel 1906 ristorata dal valente pittore C. Felice Biscarra di Torino. Riportiamo per intiero l'atto di ordinazione che abbiamo trovato nelle filze del notaro Giacomo Revelli (25 maggio 1529):
In nomine domini amen. Anno nativitat. eiusdem MDXXVIIII indicione secunda die XXV madij.
Lorencius Donatus q. Jo de ormeta pnte constit. fuit confess. tacit. et content. ac in veritate publice recog. et recognoscit dominic. carlo priori et dominic. barla sub priori confraternit. casacia sancte ternitat. tabie pntib. acep. et recip. noie et vice dicte confrarie ternitat. libras 50 mon. tabie et sunt p. caparo unius anchona de Sancta ternitat. p. dicta casacia q. dict. dominic. carlus et dnic. barla dict. nominibus promixit et convenit cum dicto lorencio depentore dare et solvere debere pro dicta anchona toto precio librar. 400 m. c. et rest. in som. ll. 350 in temp. q. ipse m. lorencius ponebat dict. anchon. in loco casacie et infra tempus inferius descript. et dict. prioris non solverunt nul. donec quo usque dict. m. lorencius promixit et convenit ultimare in toto temp. agusti ad depengere dict. anchonam ad suis propris expensis ipsius m. laur. et deb. dare tradere dicta anchon. expedit. infra resuretionis domini nri ihs Xi p. sine aliqua exceptione sub signo scripto in ipsa pagina descripta et dictus m. lor. promixit et convenit cum pred. prioris doralla de media gamba superius cum suis capitelis de auro bono et fino et colorita de bonis coloris finis de auteza de parmi XII et parmi octo larga.
Pacto inter dictas partes q. dict. prioris et m. lor. se se contentabant q. predicta anchona finita et compita volens se revista p. duobus religiosis et unus magistr. de l'arte depingendi q. elegerunt ipses partes q. se meritabant precio ut supra et se valebant plus q. predict relegiosis possint deffarcare et acresere dicto precio quo ipsi extimaverunt de dicta anchona... promitentes dicte partes. Quod defect. dict. m. lorencius non atendebat pacti, ut supra oferens dare fideiuxionem Jacobus Anfossus m. martini de tabia.
Renuncians... sub... Et dict. m. lor. promixit relevare... De quibus... Ad laudem...
Actum tabie in platea sanctor. Jac. et phi presentib. testibus ad hec specialiter vocatis et rogatis domin. Jac. regitia q. d. Jobapta d. Bapta Curlo de tabia utroq.



Per visualizzare i link ai pittori e la descrizione relativa soffermati col mouse sul numero - Clicca per accedere

1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 |


Torna in cima HTML5 Valid CSS! Explanation of Level Double-A Conformance
Torna in cima

Web Counter